Mirko Lorenzini, titolare dell’Albergo Ristorante Gardesana, sarà il presidente dell’Associazione Albergatori di Torri del Benaco per i prossimi tre anni. Lo ha decretato l’assemblea degli associati che si è tenuta a Torri nei giorni scorsi.

Chi è Mirko Lorenzini

Classe ’75 (nello stesso anno è stata fondata Federalberghi Garda Veneto ndr), laureato in Economia e Commercio, sposato e padre di due figli, Mirko Lorenzini ha già ricoperto la carica di Presidente dell’Associazione di Torri per il mandato 2011/2014 ed è stato candidato sindaco per il Comune di Torri del Benaco nelle amministrative del 2014. A curriculum anche il ruolo di presidente dei giovani albergatori di Federalberghi Garda Veneto, molti dei quali, come lo stesso Mirko Lorenzini, in seguito al passaggio generazionale, sono oggi titolari delle loro aziende e hanno bisogno del supporto di una associazione e di un sano confronto con i colleghi per fronteggiare le nuove complesse normative e soprattutto le sfide di un turismo in costante evoluzione.

“Mio primo obiettivo ricompattare e rivitalizzare l’associazione”

“Il mio primo obiettivo sarà quello di cercare di ricompattare e rivitalizzare l’associazione, consapevole che un rapporto stretto e una partecipazione attiva tra gli associati potrà far crescere l’associazione e dare autorevolezza al suo ruolo nel comparto turistico territoriale – ha affermato il neo presidente. Ogni nostra azienda differisce l’una dall’altra per molteplici peculiarità ma la necessità di accrescere la domanda turistica su Torri del Benaco e migliorarne i servizi, resta prerogativa comune.”

Leggi anche:  Il 3° Stormo partecipa alla 17^ edizione della “Giornata della Didattica”

I primi impegni da presidente

Le tematiche che secondo Lorenzini rappresentano impegni importanti per la categoria sono: la partecipazione alla creazione della Dmo per la promozione e commercializzazione del Garda veronese, il collettore da realizzarsi in fretta per non perdere il finanziamento di 110.000.000 di euro stanziati dal precedente governo, l’annosa questione dell’ospedale di Malcesine che rischia la chiusura causando una enorme lacuna nella fornitura di un servizio di primo soccorso e degenza per gli ospiti ed i residenti, la cabinovia Prada Costabella che determinerà una forte attrattiva per i turisti del comprensorio di Brenzone, Torri del Benaco e San Zeno di Montagna, la ciclovia del Garda la cui realizzazione offrirebbe nuove prospettive nell’estensione della stagionalità per gli albergatori e per tutto il comparto turistico.
Mirko Lorenzini subentra a Marcello Consolini che rimane comunque nel direttivo con il ruolo di tesoriere.

I membri del nuovo direttivo

“Nella speranza di svolgere il mio incarico di Presidente facendomi garante di ogni istanza degli associati e perseguendo gli obiettivi statutari nell’interesse comune, porgo le mie più sincere congratulazioni ai membri del nuovo direttivo: Luca Monese (Vicepresidente), Marcello Consolini (tesoriere) Federica Maffezzoli e Tommaso Consolini”, conclude Lorenzini. Grazie a questo incarico, Mirko Lorenzini siederà da subito al tavolo del direttivo di Federalberghi Garda Veneto.