Si è spento nel tardo pomeriggio di oggi, martedì 19 febbraio, a Negrar l’attore Giulio Brogi.

Gli inizi di carriera a teatro

L’ottantatreenne, nato a Verona il 13 maggio 1935, aveva iniziato la carriera da attore al celebre Piccolo Teatro di Milano, per poi girare per i teatri Stabili di Genova, Trieste e Torino, diretto da registi del calibro di Strehler, Zeffirelli, Trionfo, Squarzina, Missiroli e Carriglio.

Al cinema e in televisione

In seguito la sua carriera è continuata al cinema, con ruoli in pellicole dirette da registi come Ermanno Olmi, Carlo Mazzacurati e Liliana Cavani fino a comparire ne “La grande bellezza” di Sorrentino. Il suo nome, inoltre, è legato alla celebre interpretazione di Enea ne L’Eneide del 1971, diretta da Franco Rossi. Brogi ha anche recitato nell’ultimo episodio de Il Commissario Montalbano, Il diario del ’43, andato in onda ieri sera su Rai Uno.