Il Consiglio della Camera di Commercio di Verona ha votato la Giunta dell’ente per il mandato 2019-2024, il secondo del Presidente Giuseppe Riello, riconfermato un paio di settimane fa.

La nuova giunta

La Giunta risulta composta da otto consiglieri, più il Presidente Riello: il consigliere delegato per Verona di Confindustria, Carlo De Paoli, il presidente di Coldiretti Verona e Coldiretti Veneto, Daniele Salvagno e tre vicepresidenti di Confcommercio, Nicola Baldo (presidente della Sezione Commercio), Paolo Artelio (presidente della Sezione Turismo) e Paolo Tosi (presidente della sezione Servizi). Baldo è alla sua seconda nomina, assieme ad altri due componenti: Silvia Nicolis, amministratore delegato del Museo Nicolis, e al Presidente di Confartigianato Verona, Andrea Bissoli. Sono quindi new entry De Paoli, che è anche presidente di In Job, Artelio, Presidente del Consorzio Lago di Garda Veneto, Tosi, imprenditore nei servizi e nella formazione, e Salvagno dei Frantoi Redoro.

“Apprezzabile cambio di ossigeno all’interno della Giunta”

“Da imprenditore non posso che apprezzare questo ricambio di ossigeno all’interno della Giunta che ho voluto fortemente rappresentativa dell’attuale contesto economico – commenta il Presidente Riello – ma non dimentico l’apporto dato dai precedenti componenti di Giunta: Paolo Arena, Gianni Dalla Bernardina, Maurizio Danese, Claudio Valente e il vicepresidente Andrea Prando. Essi hanno ricoperto e ricoprono importanti ruoli a sostegno dello sviluppo dell’economia ai vertici delle principali partecipate provinciali in rappresentanza della Camera di Commercio e del sistema imprenditoriale”.