Il sindaco di Verona, Federico Sboarina, ha voluto commentare la notizia del giorno, ovvero l’assegnazione a Milano e Cortina delle olimpiadi invernali del 2026, in quanto proprio la cerimonia di chiusura sarà a Verona: “E’ un giugno 2019 indimenticabile per Verona. La nostra Arena è di nuovo al centro del mondo e stavolta, con le Olimpiadi invernali 2026, aggiunge persino i cerchi Olimpici al suo medagliere. La felicità per il grande traguardo di oggi è talmente immensa che mi commuove. Nell’anfiteatro romano si terrà la cerimonia di chiusura dei Giochi, così come proposto nella documentazione della candidatura, e per la nostra città è un riconoscimento senza precedenti. E’ un’occasione unica per la quale devo ringraziare, e lo farò presto di persona, il presidente Luca Zaia, che ha saputo fare squadra e coordinare egregiamente le eccellenze venete con quelle lombarde. Olimpiadi Milano-Cortina passando per Verona significa che i nostri territori sono stati il motore di un sogno sportivo che ha contagiato tutto il paese”.

LEGGI ANCHE: Olimpiadi invernali 2026 a Milano e Cortina, esulta anche Verona

“Arena luogo unico, renderà la manifestazione indimenticabile”

“Già da oggi- continua Sboarina – siamo pronti a dare il meglio. Il successo in mondovisione della Traviata di Zeffirelli di tre giorni fa e quello della tappa finale del Giro d’Italia lasciano pochi dubbi sulle capacità organizzative della nostra città in fatto di grandi eventi. Questa nuova occasione ci elettrizza ancora di più e sapremo essere ancora fra i numeri uno. Quando ad ottobre ho proposto l’Arena per la cerimonia olimpica, era una sfida che pochi pensavano avremmo vinto. La montagna da scalare sembrava l’Everest, invece il verdetto di oggi dimostra che anche la vetta più ambiziosa è raggiungibile con la tenacia e il lavoro di squadra. Un sogno in cui Zaia ha creduto fin dall’inizio, senza mai mollare. Questo è anche lo spirito di Verona, non arrendersi mai. Ora ci aspetta una nuova avventura, che ci vedrà lavorare con la passione e l’impegno di sempre. L’Arena è un luogo magico e unico al mondo, la sua suggestione non solo darà un valore aggiunto alla manifestazione, ma la renderà indimenticabile. Ne abbiamo avuto prova nei giorni scorsi, in Arena ogni evento diventa magia”.