Parco Michelangelo a Prova di San Bonifacio slitta l’inaugurazione. Non sono ancora pronti i giochi per bambini da installare.

Parco Michelangelo a Prova di San Bonifacio slitta l’inaugurazione

Lieve ritardo nella tabella di marcia per l’inaugurazione del nuovo parco Michelangelo a Prova. A comunicarlo lo stesso Comune: “Dopo l’incontro pubblico al parco e sentite pertanto le varie esigenze dei bambini e cittadini che lo frequentano, sono partiti a ottobre 2018 i lavori per la sistemazione dell’area verde a Prova. Inizialmente la priorità era la realizzazione di un camminamento di mattoncini che permettesse di attraversarlo, ma questo ha reso necessario far portare numerosi camion di terra per livellare il terreno e per mettere in quota molte delle giostre presenti. A questo punto si è proceduto all’acquisto di nuovi elementi ludici per sostituire così i più datati e rovinati dagli agenti atmosferici. Come già dichiarato, l’inaugurazione del parco doveva avvenire a fine aprile. È tuttavia sorto un imprevisto, ossia la Stebo Ambiente, che doveva consegnare i giochi entro la fine di febbraio, ha spostato la data di consegna di circa un mese” ha spiegato l’amministrazione.

Leggi anche:  Alluvione del 2018: 110mila euro dalla Regione

Solo qualche mese

“Siamo molto rammaricati – ha spiegato ancora il Comune – per tale ritardo che purtroppo farà slittare la data di riapertura del parco, ma si farà di tutto affinché non ci siano ulteriori intoppi che ne impediscano l’uso dalla prossima primavera. Sarà inoltre ripristinato l’impianto di irrigazione e potenziato l’impianto d’illuminazione, oltre che riseminato il manto erboso”.

In foto un parco giochi in Trentino