Al via sabato 16 novembre, la 36ª edizione della Rassegna “Presepi dal Mondo” che sarà visitabile fino a domenica 19 gennaio 2020. La mostra, per il secondo anno, visto il proseguo dei lavori di restauro all’anfiteatro romano, sarà allestita in Gran Guardia.

La presentazione della rassegna

La rassegna è stata presentata dal sindaco Federico Sboarina con gli assessori ai Lavori pubblici Luca Zanotto e alle Manifestazione Filippo Rando. Presenti l’ideatore e curatore della rassegna Alfredo Troisi, Don Maurizio Viviani parroco di San Fermo intervenuto per la Diocesi e Leopoldo Ramponi presidente dell’associazione ristoratori di Confcommercio Verona.

“L’esposizione – sottolinea il sindaco –, anche quest’anno temporaneamente ospitata nei prestigiosi interni della Gran Guardia, è tra i simbolo del Natale veronese e rappresenta da oltre trent’anni un appuntamento irrinunciabile per i visitatori di tutto il mondo. Giunta a Verona nel 1984, insieme alla prima installazione in piazza Bra della stella cometa dell’architetto Olivieri, la rassegna è stata il punto di partenza di un nuovo turistico invernale che, oggi, vede giungere in città un crescente numero di turisti. Una cambio di tendenza che ha trasformato il nostro turismo, ormai numeroso in tutto l’arco dell’anno, con picchi di maggiore presenza proprio nel periodo di Natale”.

Il curatore della mostra Alfredo Troisi ha sottolineato: “la rassegna saprà sorprendere anche quest’anno i visitatori e, nonostante i temporanei allestimenti in Gran Guardia, saprà offrire lo stesso fascino e spettacolarità delle esposizioni realizzate in Arena. La manifestazione, infatti, continua ad ottenere grandi consensi e riconoscimenti, grazie all’alta qualità delle opere esposte, straordinario esempio dell’arte presapistica di tutto il mondo”.

Leggi anche:  “Animali in città” Verona è il miglior capoluogo per il benessere degli animali

Oltre 400 presepi

La mostra ospita 400 presepi provenienti da musei, collezioni, maestri presepisti e appassionati di tutto il mondo e offre un quadro artistico completo della tradizione presepistica internazionale con il suo messaggio di tolleranza tra popoli di culture diverse. Con le sue natività l’esposizione è nel Guinness dei primati, così come lo il suo simbolo cioè la stella cometa, ideata da Alfredo Troisi e progettata da Rinaldo Olivieri, che dal 1984 brilla in piazza Bra.

“Grazie all’impegno del suo curatore Troisi – dichiara l’assessore Zanotto – la rassegna ha trovato, già con l’edizione dello scorso anno, una nuova ed interessante dimensione espositiva negli spazi della Gran Guardia. Una soluzione temporanea, resasi necessaria per i lavori di restauro dell’anfiteatro, che consente di mantenere vicini i presepi e la stella cometa, i nostri storici simboli del Natale”.

“Una manifestazione nel cuore di tutti i veronesi”

“Una manifestazione parte integrante della città e nel cuore di tutti i veronesi – precisa l’assessore Rando –, per la cui nascita e grande successo non possiamo che ringraziare il suo ideatore ed instancabile curatore Troisi. Grazie al particolare allestimento realizzato per la Gran Guardia, ricco di suggestivi effetti speciali, che valorizzano i singoli pezzi esposti, il visitatore potrà apprezzare al meglio le tante ed importanti opere esposte”.

Info e prenotazioni

L’esposizione sarà inaugurata sabato 16 novembre, alle ore 11. La rassegna sarà poi visibile al pubblico tutti i giorni, fino al 19 gennaio 2020, dalle 9 alle 20. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa al numero 045 592544 o consultare il sito www.presepiarenaverona.it.