Piazza Brà pulita in poche ore a Capodanno grazie alla “task force” di Amia. Operatori al lavoro in tutta la città fin dalle prime ore dell’alba. Il plauso del presidente Tacchella.

Un primo giorno con i fiocchi

Una città pulita ed ordinata già dalla prime ore del 1° gennaio. Questo lo scenario che si è presentato questa mattina  a turisti e cittadini che hanno così potuto godere delle bellezze di Verona, ripulita dagli “eccessi” e dalla sporcizia della notte di Capodanno. Circa una cinquantina di operatori della società di via Avesani sono stati impegnati fin dall’alba del primo giorno del 2019 in un super-lavoro di pulizia in numerosi quartieri cittadini ed in particolare nel centro storico, teatro come tutti gli anni del concerto di capodanno e dei relativi festeggiamenti.

Il piano operativo di Amia

Amia aveva infatti predisposto un piano operativo straordinario per assicurare il decoro nelle aree della città interessate dalle manifestazioni della notte di San Silvestro, attraverso un programma mirato di servizi di pulizia, spazzamento e raccolta durante il primo gennaio. Una vera e propria task force, composta da operatori e mezzi (compattatori, officine mobili, lava-strade, macchine vuota-cassonetti, spazzatrici, furgoncini per il trasbordo dei rifiuti, ecc.), ha assicurato servizi di pulizia presso tutti i siti che hanno ospitato gli eventi. In piazza Brà sono stati impegnati per diverse ore 3 operatori con vasca per raccolto vetro e spazzamento, 9 operatori per lo spazzamento manuale e con soffiatori, 3 spazzatrici meccaniche ed è stato inoltre predisposta la sanificazione con ghibli in diversi punti della piazza. Solamente in piazza Brà sono stati raccolti oltre 2 mila chili di vetro, circa 1.600 kg di spazzatura raccolta manualmente dagli operatori e circa 1.300 kg di rifiuti dalle macchine spazzatrici. Nella scorsa notte gli addetti Amia avevano inoltre provveduto a spargere sale sui principali ponti e svincoli cittadini per scongiurare eventuali incidenti dovuti al ghiaccio stradale.

Leggi anche:  Incendio Brendola diminuisce la moria di pesci

Decoro e igiene garantiti

“Un ringraziamento al personale di Amia che anche quest’anno ha consegnato una città pulita, ordinata e vivibile alla collettività. Già dalle 8.30 del mattino i principali luoghi di aggregazione turistica di Verona, quali piazza Erbe e piazza Brà, erano infatti stati già ripuliti dai nostri operatori, essendo così perfettamente godibili e sicuri per le migliaia di turisti e veronesi che ne hanno usufruito – ha sottolineato il presidente Bruno Tacchella – Ancora una volta, anche in situazioni particolari e di criticità, abbiamo fatto della pulizia, del decoro e dell’igiene il principale biglietto da visita di Verona. L’impegno e la professionalità dei nostri dipendenti, insieme alle apparecchiature agili e di nuova generazione, consentono a Verona di essere una delle città più pulite d’Italia”.