In arrivo nuovi semafori a colori tra le vie Ca’ di Aprili, del Vignale e Muraiola a Cadidavid e tra via Gardesane e via Bassone.

Più sicurezza stradale a Cadidavid e Bassona

Gli incroci tra le vie Ca’ di Aprili, del Vignale e Muraiola a Cadidavid e tra via Gardesane e via Bassone non saranno più pericolosi per gli utenti della strada. Il Comune ha infatti predisposto un importante intervento di manutenzione straordinaria sugli impianti semaforici presenti su entrambi gli incroci, per aumentare il livello di sicurezza in ambito stradale a vantaggio anche dei rispettivi quartieri. Il costo complessivo dell’opera è di circa 77 mila euro. Attualmente, sugli incroci di Cadidavid come alla Bassona, è presente un impianto semaforico lampeggiante che ha la funzione di segnalare la pericolosità dell’intersezione, gestita a precedenza con segnale di stop. Nonostante la presenza della segnaletica verticale e delle segnalazioni luminose in funzione 24 ore su 24, entrambi gli incroci sono stati in passato luogo di incidenti con feriti.

Nuovi semafori a colori

Da qui la decisione dell’Amministrazione di intervenire in modo risolutivo, dotando i due quartieri di un impianto semaforico a colori e adeguando sia la segnaletica orizzontale che le infrastrutture stradali già presenti. I lavori per adeguare entrambi i semafori sono già iniziati e proseguono secondo le tempistiche programmate. L’obiettivo è far si che tutto sia pronto per il 1°settembre, come promesso l’anno scorso dall’assessore alla Mobilità e Traffico Luca Zanotto, quando aveva programmato gli interventi. Per verificare lo stato dell’arte dei lavori, l’assessore Zanotto questa mattina si è recato in sopralluogo a Cadidavid, all’incrocio tra via Ca’ di Aprili, via del Vignale e via Muraiola. Al sopralluogo era presente anche il presidente della 5ª Circoscrizione Raimondo Dilara.

“E’ sufficiente fermarsi qui qualche minuto per rendersi conto di quanto questo incrocio non sia sicuro per chi si trova sulla strada – ha detto Zanotto -. Le infrastrutture a lato della carreggiata come il muretto e il guard rail penalizzano la visibilità, costringendo gli automobilisti a sporgersi oltre lo stop per vedere se la strada è libera. Una situazione pericolosa anche per motociclisti e ciclisti, che peggiora nelle ore serali o notturne. Lo stesso intervento è già in corso d’opera alla Bassona, dove il problema è legato anche alla velocità con cui le auto percorrono via Gardesane, nonostante il limite di velocità in vigore in quanto si tratta di zone abitate. Il semaforo a colori è la soluzione che garantisce la maggiore sicurezza – aggiunge Zanotto -. Saranno infatti i colori a dire chi può passare e chi no, tutelando cosi chi proviene da tutte le direzioni. Sono due interventi decisi ancora l’anno scorso e che ora riusciamo a realizzare, nei tempi programmati con le circoscrizioni”.