San Bonifacio, la marcia per salvare l’ospedale.

San Bonifacio, la marcia per salvare l’ospedale

Nella giornata di ieri, oltre 150 persone hanno marciato a San Bonifacio partecipando alla marcia “Impegnamoci con le impegnative”. Si tratta dell’iniziativa che è stata organizzata direttamente dal comitato in difesa del “Fracastoro” con lo scopo di riuscire a chiedere degli interventi sulle liste d’attesa per le visite e gli esami.

Numerosi i sindaci presenti

Alla marcia per le vie di San Bonifacio erano presenti circa dieci sindaci, non sono mancati anche i consiglieri regionali e i parlamentari. Durante la marcia è giunti anche Pietro Girardi, direttore generale dell’Ulss 9 Scaligera che ha illustrato le novità che sono emerse durante l’ultimo tavolo tecnico che ha permesso di avere un confronto  sui tempi di prenotazione. Alla fine della giornata è emerso che saranno introdotte le “liste di galleggiamento” in modo tale da riuscire a favorire tutte le richieste di coloro che vogliono effettuare degli specifici accertamenti all’interno dell’ospedale di San Bonifacio senza doversi necessariamente spostare in altre strutture.