Sabato 8 dicembre Castel d’Azzano sarà immersa in un’atmosfera da fiaba con giochi, canti, musica e tante idee, grazie alla manifestazione “Arriva Santa Lucia… la più bella delle tradizioni”, promossa e organizzata dal Comune di Castel d’Azzano, Assessorato al Tempo Libero e Commercio, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Alpini, i Circoli NOI e l’associazione Kormetea ARTIS.

Il programma della giornata

Il programma della giornata prevede, dalle ore 14.30 alle 15.30, storie animate “Racconti di Natale”,  dalle 16.30 il laboratorio creativo sempre sul tema natalizio. Tutti i bambini sono invitati presso Baita Alpini di Via Barbarani (ingresso da via Marconi), per vivere insieme un pomeriggio di festa in cui potranno, tra un’attività e l’altra, assaggiare della buona cioccolata calda con pandoro e altre golosità. A tutti i bambini presenti poi verrà consegnato un simpatico omaggio.

Il commento dell’assessore Massimiliano Liuzzi

“In questo periodo, come amministrazione organizziamo eventi rivolti alle famiglie e in particolare ai più piccoli – spiega l’Assessore Massimiliano Liuzzi -. Tutti noi siamo cresciuti con il mito di Santa Lucia e qualche tempo prima della festa, i bambini  scrivono a Santa Lucia una lettera in cui segnalano i regali che vorrebbero ricevere, perché sono stati buoni e meritevoli durante tutto l’anno. In cambio dei regali, nella notte tra il 12 e il 13 dicembre, i bambini lasciano un piatto di farina per l’asinello, una tazza di caffè per Santa Lucia e un pezzetto di pane per Castaldo. Ma anche biscotti, vino, arance, fieno. Al risveglio la mattina del 13 dicembre i bambini troveranno dolci, caramelle e cioccolata e i doni che hanno richiesto, se li hanno meritati”. “Abbiamo ideato questo progetto per i bambini, – conclude Liuzzi – con l’intento di avvicinarli al teatro e allo stesso tempo far scoprire una piacevole attività di intrattenimento, con riscontri sul piano affettivo ed educativo. Le rappresentazioni di favole, fiabe e racconti, che prendono spunto dai testi per la letteratura dei ragazzi, contribuiscono a far vivere ai bambini un’esperienza coinvolgente che si differenzia sia dall’ascolto e visione di un libro che dalla fruizione passiva offerta dalla televisione. Il nostro obiettivo è quello di favorire l’avvicinamento emozionale al teatro e ad eventi culturali fin da piccoli, educarli all’ascolto e stimolare la conoscenza di molteplici codici espressivi.”