Addio ai biglietti per il pagamento dei parcheggi. A Verona sarà possibile pagare con l’App “DropTicket”.

Sbarca a Verona “DropTicket”, l’App per pagare i parcheggi blu

E’ partito a Verona il nuovo servizio di pagamento della sosta su strisce blu da smartphone grazie alla collaborazione tra A-Tono, azienda che sviluppa l’applicazione DropTicket, e AMT Verona. Dopo aver scaricato gratuitamente l’app dagli store, gli utenti possono acquistare i Pacchetti sosta da 5, 10 e 20 euro tramite circuito bancario (carte di credito e DropPay) e pagare in questo modo solo i minuti reali di permanenza sui parcheggi blu della città scaligera senza alcun costo aggiuntivo fino all’esaurimento del credito.

Come funziona DropTicket

L’app si avvale della funzionalità Start e Stop: al momento della sosta gli automobilisti avviano con un semplice tocco sul display il contatore che calcola in automatico e in tempo reale l’importo da pagare in base alla tariffa prevista per la zona rilevata (Zona Verde, Zona Rossa, Parcheggio Porta Vescovo, Piazza Viviani, Parcheggio Stadio C). Con i Pacchetti sosta, l’utente non dovrà perciò più preoccuparsi della scadenza del biglietto o di pagare di più rispetto all’effettiva durata della sosta che terminerà con un tocco su Stop nel momento in cui si abbandona lo stallo. Gli utenti hanno inoltre la possibilità di salvare come “preferite” sia la zona di sosta che le targhe delle auto usate con DropTicket per utilizzarle le volte successive. Il Pacchetto sosta acquistato viene automaticamente importato nell’app e per agevolare il lavoro degli ausiliari del traffico, dotati di appositi strumenti per la verifica del pagamento, gli utenti sono invitati a scaricare il badge da apporre sul cruscotto della propria auto. Per utilizzare DropTicket non occorre alcuna registrazione (si accede all’app senza login) e non sono previsti costi extra per l’attivazione o rinnovo del servizio.