Semplificare la vita delle matricole con informazioni sul cellulare.

Semplificare la vita delle matricole con informazioni sul cellulare

Quest’anno la mappa ‘UniVersoVerona’ punta sulla funzione QR code per guidare gli studenti nei principali servizi, con nuove informazioni su Verona bike e accesso ai Musei civici, oltre che a trasporto pubblico e parcheggi. E’ questa la principale novità della seconda edizione della start up ideata dall’associazione Suv, Studenti universitari veronesi, con lo scopo di agevolare i nuovi iscritti all’ateneo. Visto il successo della prima edizione, la mappa è proposta quest’anno in una nuova versione grafica, semplificata e di più facile lettura. Al suo interno, oltre alla localizzazione dei diversi Poli Universitari cittadini, vengono segnalati i principali parcheggi e, tramite QR code, informazioni su trasporto pubblico, Verona Bike e Musei civici. Un primo approccio con la città, per permettere agli studenti di muoversi agevolmente e vivere al meglio l’esperienza universitaria.

Orientarsi in una nuova città

Le novità del progetto, sostenuto da Comune di Verona, Amt, Serit e Cisl Verona, sono state presentate dall’assessore alle Politiche giovanili Francesca Briani insieme al presidente Suv Luca Capuzzo. Presenti il presidente di Amt Francesco Barini, il presidente Serit Massimo Mariotti e il referente Cisl Fabrizio Creston. “Non è facile orientarsi in una nuova città quando si inizia la propria esperienza universitaria fuori casa – sottolinea l’assessore Briani –. Anche per me, ricordo, l’inizio non è stato semplice ed un progetto di questo tipo sarebbe stato utile. Non posso quindi che applaudire e complimentarmi con quanti hanno creduto a questa iniziativa, che offre un concreto e valido aiuto alle migliaia di matricole che ogni anno mettono piede per la prima volta nella nostra città. Inoltre, via telefono, grazie al QR code presente sulla mappa, sarà possibile consultare con facilità le principali informazioni sui Musei civici e sulle promozioni realizzate a favore degli studenti”. “UniVersoVerona 2.0 vuole continuare ad essere un modo tutto nuovo di concepire e vivere l’esperienza universitaria a Verona – spiega Capuzzo –. Per questo, nella mappa, è presente solo il meglio che la città può offrire ad un giovane che non conosce il territorio”. “Una bella iniziativa che evidenzia ancora una volta l’attenzione e l’interesse di istituzioni e società partecipate nei confronti del mondo universitario – dichiara il presidente Barini –. Una realtà per la quale Amt propone agevolazioni per gli abbonamenti ai parcheggi pubblici, oltre ad offerte specifiche su servizi ed attività realizzate”.