Stop a botti e petardi nelle zone abitate. Le feste devono essere liete per tutti e per questo, oltre alle direttive, è stata introdotta anche una sanzione per punire i trasgressori.

I divieti

Vietato portare cani e gatti in luoghi e piazze dove si tengono spettacoli pirotecnici autorizzati. Così come far esplodere botti e petardi in presenza di persone ed animali e a meno di 500 metri da ricoveri, cliniche, ospedali, case di cura, scuole, condomini, centri abitati e strutture riservate agli animali d’affezione. Lo ha deciso questa sera il Consiglio comunale, approvando la proposta presentata dal consigliere della Lega Nord Laura Bocchi, delegata alla Tutela degli animali.

Introdotta una sanzione

Il documento, che modifica il Regolamento comunale di Polizia urbana, introducendo anche una sanzione da 200 euro, è stato approvato con 23 voti favorevoli e 1 astenuto. L’obiettivo è quello di salvaguardare l’incolumità pubblica, la sicurezza urbana, la quiete delle persone ed evitare i rischi di incendio, così come i disagi degli animali domestici e selvatici. Sono comunque previste delle deroghe per particolari eventi, se autorizzati.