Si è concluso per sette studenti dell’Università di Verona lo stage alla base Caluri del 3° Stormo. Il corso magistrale in Governance dell’Emergenza nasce dall’esigenza di poter disporre di nuove figure professionali che siano in grado di gestire emergenze umanitarie o legate a catastrofi naturali.

Studenti dell’Università di Verona in stage al 3° Stormo

Venerdì 21 giugno, sette studenti provenienti dal corso di laurea magistrale in “Governance dell’Emergenza” dell’Università di Verona, tra questi un Ufficiale dell’Aeronautica Militare, hanno completato uno stage di formazione presso il 3° Stormo della durata di due settimane, articolato su circa 75 ore tra studio, ricerca ed esercitazioni pratiche, durante le quali il personale del 3° Stormo, grazie all’esperienza maturata in diversi scenari di crisi nazionali e internazionali, ha illustrato agli studenti i “pacchetti capacitivi” a disposizione ed i loro possibili impieghi, sottolineando l’aspetto duale di alcuni di essi.

Si è concluso per sette studenti dell'Università di Verona lo stage alla base Caluri del 3° Stormo.

Simulazione di un’operazione reale

La parte più intensa è stata rappresentata dalla simulazione di un’operazione reale; in particolare agli studenti è stato proposto uno scenario che richiedeva la necessità di intervenire a supporto di una coalizione internazionale in un’area geografica distante circa 200 km dall’Italia. Utilizzando gli strumenti resi disponibili dallo Stormo e le metodologie descritte nelle giornate di studio precedenti, gli stagisti hanno simulato un’operazione di deployment, partendo dalla pianificazione sulla base degli esiti di una “site survey”, curando la preparazione e spedizione degli assetti attraverso sistemi intermodali, fino alla gestione del “campo” nella zona di intervento. Nel corso di una semplice ma significativa cerimonia di “graduation”, alla presenza della dottoressa Anna Lisa Tiberio, assessore alla pubblica istruzione e legalità della Città di Villafranca e del Colonnello Francesco De Simone, Comandante del 3° Stormo, gli stagisti hanno presentato il “piano di deployment” attraverso il quale hanno fornito un saggio delle competenze acquisite apprese nelle due settimane di stage.

“Avete elaborato un piano perfetto – ha commentato il Colonnello De Simone nel suo breve indirizzo di saluto – dimostrando una grande capacità di lavorare in team superando brillantemente le difficoltà imposte dal poco tempo a disposizione e dalla artificiosità dello scenario. Bravi!”.

Grande la soddisfazione espressa anche dalla dottoressa Tiberio che ha ricordato come “il 3° Stormo rappresenti un riferimento istituzionale importante per l’Università, la Scuola e per l’Amministrazione Comunale, avendo contribuito concretamente ed efficacemente all’implementazione dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento a favore di molti studenti della provincia di Verona”.

Leggi anche:  Carosello delle Divise al 3° Stormo di Villafranca

Si è concluso per sette studenti dell'Università di Verona lo stage alla base Caluri del 3° Stormo.

Un assaggio della vita militare al 3° Stormo

La permanenza presso la base di Caluri ha, inoltre, offerto agli studenti la possibilità di “assaporare” anche qualche aspetto della vita militare partecipando, ad esempio, alla cerimonia dell’alzabandiera, al briefing di stormo e condividendo, con alcuni militari, l’esperienza della “razione K” ovvero il pasto militare giornaliero suddiviso in tre moduli per colazione, pranzo e cena, utilizzato per brevi periodi in particolari circostanze operative.

Si è concluso per sette studenti dell'Università di Verona lo stage alla base Caluri del 3° Stormo.

Il corso di laurea in Governance dell’Emergenza

L’innovativo corso di laurea, istituito sulla base di un accordo siglato con il 3° Stormo nel 2015 e rinnovato nel 2018, nasce dal bisogno sempre più acclarato di poter disporre di nuove figure professionali che siano in grado di gestire emergenze umanitarie o legate a catastrofi naturali su scenari nazionali e internazionali sia in campo militare sia in quello civile. In tale ambito, la collaborazione e la condivisione degli obiettivi tra l’Università di Verona e l’Aeronautica Militare consente all’ateneo scaligero di avvalersi delle peculiari competenze del 3° Stormo per promuovere esperienze addestrative caratterizzanti e complementari al percorso accademico stabilito dal Dipartimento di Scienze Giuridiche. L’obiettivo del corso è quello di formare professionisti che provengono da indirizzi giuridici, economici o di scienze politiche, che scelgono di affrontare un percorso di studi interdisciplinare caratterizzato da una preparazione non solo tecnica ma anche organizzativa, amministrativa, logistica e giuridica oltre che sociologica e antropologica. Le tematiche trattate durante il periodo di stage rappresentano il core business del 3° Stormo che, nell’assolvimento della missione assegnata, assicura il Supporto Operativo ed il Supporto Logistico a tutte le unità di Forza Armata proiettate ad operare al di fuori delle proprie sedi stanziali e, anche a supporto alle componenti istituzionali (Ministero della Salute, Prefetture, Protezione Civile, 118, ecc.) in un’ottica “dual use” di utilizzo di alcune delle proprie capacità.

Si è concluso per sette studenti dell'Università di Verona lo stage alla base Caluri del 3° Stormo.