Gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Verona, guidati dal loro docente Mauro Pipani, sono gli autori delle venticinque tende realizzate per “Tende al Mare”, la caratteristica e rinomata rassegna estiva d’arte sulla spiaggia libera di Cesenatico.

La nuova edizione di Tende al Mare

Sulla spiaggia libera di Piazza Andrea Costa fino all’8 settembre 2019 saranno in mostra le tende dedicate alle “macchine sognanti” di Leonardo da Vinci, nell’anno che lo celebra in tutto il mondo. L’edizione 2019 è stata realizzata in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Verona e presenta venticinque tende firmate dagli studenti del corso di Tecniche Pittoriche guidato dal professor Pipani. Una preziosa occasione per riflettere, attraverso il gesto artistico, sull’importanza di preservare e valorizzare le spiagge e i paesaggi italiani quali beni comuni accessibili a tutti.

Gli autori e le opere

Leonardo, e in particolare le sue “macchine sognanti”, sono il tema scelto per questa edizione delle Tende al Mare: una dedica doverosa, visto lo speciale legame con Cesenatico e il suo porto, e la ricorrenza del cinquecentenario, che anche la città romagnola sta celebrando con diverse iniziative. A realizzare le opere sono stati gli studenti: Giovanna Andreassi, Alexandra Balint, Marco Berton, Benedetta Cammarota, Maria Dalla Vecchia, Ilenia Dusi, Giulia Gabos, Rebecca Lanza, Bianca Lehau, Francesco Mangiafridda, Valentina Mazza, Elena Monaco, Francesca Pisano, Luca Scappi, Alessia Talò, Ilaria Tira, Stefano Toniolatti, Camilla Tosato, Chiara Ventura, Chiara Zampol , Gloria Zoccante. Con Anna Leoni responsabile per l’immagine e la grafica.

Il commento dei docenti e delle istituzioni

«Ai temi acquatici gli allievi dell’Accademia hanno unito una particolare attenzione al volo e alla dimensione magica e onirica dei disegni di Leonardo, facendo poi seguire all’ideazione testimoniata nei bozzetti, una realizzazione accurata ed efficace che dimostra la grande capacità didattica e organizzativa dell’Accademia di Belle Arti di Verona», sottolinea il docente che ha seguito gli allievi, l’artista cesenaticense Mauro Pipani. Il Direttore dell’Accademia, Francesco Ronzon, rimarca «la capacità del progetto delle “tende” di far dialogare l’arte con il grande pubblico». Il Sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli, ha inoltre espresso la sua soddisfazione per aver potuto con questa edizione «confermare e rinsaldare il rapporto che le Tende al Mare hanno avuto sin dall’inizio con le Accademie di Belle Arti, vero e proprio laboratorio creativo che dimostra ancora oggi tutta la sua attualità e vitalità».

Leggi anche:  Si è spenta la piccola Nina, la sua storia era finita anche a Le Iene

La storia della rassegna

Le Tende al Mare sono una rassegna d’arte che nasce a Cesenatico nell’estate 1998 da un’idea del Premio Nobel Dario Fo e da un’intesa con l’Istituto per i beni culturali della Regione Emilia Romagna. L’intenzione è quella di proporre al grande pubblico balneare, in un luogo visibile e popolare quale la spiaggia della costa romagnola, l’incontro diretto con le opere di artisti contemporanei attraverso le grandi tele esposte al sole. Col passare degli anni le “Tende al mare” si sono sempre più imposte per l’originalità della formula, per la qualità delle proposte e per la capacità di far dialogare l’arte nelle sue variegate forme con il grande pubblico, anche quello più “svagato” della spiaggia.

La vocazione benefica

Non va poi dimenticato che fin dalla sua prima edizione la rassegna si lega ad una iniziativa di solidarietà: anche quest’anno le tende saranno vendute all’asta alla fine della mostra e il ricavato utilizzato a scopo di beneficenza. Partner stabile dell’impresa è da sempre la Cooperativa Stabilimenti Balneari di Cesenatico che garantisce ogni giorno l’alzata quotidiana delle tende e la loro sorveglianza, mentre la Consulta del Volontariato di Cesenatico cura le attività legate alla vendita a scopo benefico delle tende. L’Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna ha confermato il suo patrocinio.

TORNA ALLA HOMEPAGE