Il movimento civico fondato da Casali e da Matteo Gasparato prosegue un percorso di crescita e di rafforzamento anche al di fuori della città scaligera. Novità e obiettivi di Verona Domani in vista delle elezioni regionali della prossima primavera.

“Verona Domani” cresce e si rafforza

I consiglieri regionali Stefano Casali e Andrea Bassi ed il presidente del Consorzio Zai Matteo Gasparato hanno illustrato questa mattina alla stampa novità e obiettivi di Verona Domani in vista delle elezioni regionali della prossima primavera. Continuano nuovi ingressi di assessori e consiglieri in tutta la provincia e nascono gruppi consiliari in quasi tutti i Comuni veronesi.

Il movimento oltre Verona

Il movimento civico fondato da Casali e da Matteo Gasparato prosegue quindi un percorso di crescita e di rafforzamento anche al di fuori della città scaligera, all’insegna dei valori di un centrodestra moderato, liberale e cattolico. Sono circa un centinaio gli amministratori presenti nelle varie istituzioni di tutta la provincia che ne hanno già sposato la causa, tra essi diversi primi cittadini (Canazza di Isola della Scala, Sabaini di Bardolino) e rappresentanti della Regione (il consigliere Bassi è recentemente entrato ufficialmente nel gruppo), della Provincia e di moltissime amministrazioni comunali. Verona Domani sbarca adesso anche a Sona ed entra a far parte del Consiglio comunale, esportando la sua piattaforma programmatica anche nel paese dell’ovest veronese. “Nasce Verona Domani per Sona. Il nuovo gruppo consiliare sarà composto da 2 consiglieri – hanno commentato Casali e Gasparato – Da oggi il gruppo sarà rappresentato dall’ex sindaco Falvio Bonometti e da Nicolò Ferrari, che sarà il capogruppo. A poche settimane dalle amministrative che hanno visto Verona Domani proporsi come forza aggregante e propositiva nell’area del centrodestra, risultando determinate per la vittoria in molti Comuni e che ha visto l’elezione tra i banchi di Giunta e Consigli di numerosi suoi esponenti, rilanciamo anche a Sona la spinta, i valori civici-moderati ed il format che hanno fatto di Verona Domani un esempio unico in quasi tutto il territorio nazionale. Bonometti e Ferrari rappresentano un ottimo mix tra esperienza amministrativa e novità, in grado di rilanciare l’azione dell’opposizione e ricompattare il centrodestra”. Entrambi i consiglieri erano stati eletti con la lista di centrodestra Progetto Comune. Flavio Bonometti, già primo cittadino di Sona tra il 2003 ed il 2008, era il candidato sindaco alle ultime amministrative del 2008, sostenuto da Verona Domani, Lega, Liga Veneta e altre civiche.