“Verona in Love” raddoppia e prende il volo. Per la prima volta, saranno due i weekend dedicati all’amore, proprio per dare la possibilità a un maggior numero di persone di arrivare a Verona. Dal 9 al 17 febbraio, in tutto il centro storico si festeggerà San Valentino, con quasi un centinaio di appuntamenti per accontentare tutti i partecipanti. Ricco il programma di quest’anno. Tra le novità più attese la mongolfiera che porterà le coppie di innamorati sopra l’Arena e i tetti della Bra.

Verona capitale dell’amore

Per il quindicesimo anno Verona sarà la capitale indiscussa dell’amore, in tutte le sue sfaccettature. Non solo innamorati, dunque, ma anche famiglie e amanti di arte, cultura, ambiente e animali. Tra le iniziative, infatti, il labirinto verde, gli aperitivi in “quota” alla Torre dei Lamberti e sulla funicolare, con prezzi speciali per le coppie, l’esposizione dei quadri realizzati con il muro di Giulietta, adotta un animale e visite guidate ed esposizioni a tema nei musei.

Le location principali dell’iniziativa

Quattro le principali location dell’iniziativa. In piazza Bra, dal 9 al 14 febbraio sarà possibile salire in mongolfiera e, una volta scesi, fermarsi per un aperitivo al truck, con bartender. Per tutta la durata della manifestazione, inoltre, Arena, Gran Guardia e Palazzo Barbieri saranno illuminati di rosso. Così come la Torre dei Lamberti e via Cappello, dove i cuori “guideranno” la passeggiata. Una strada sarà dedicata al “Dolcemente in love”. In via Roma si potranno trovare i banchi dedicati alle specialità dolciarie. Grande novità anche in piazza dei Signori, dove, per la prima volta, oltre al tradizionale cuore rosso con il mercatino dell’artigianato, sarà realizzato un labirinto “verde”, fatto di piante e siepi, al centro del quale le coppie si ritroveranno davanti alla riproduzione del balcone di Giulietta.

Presentazioni, spettacoli e proiezioni

All’interno della loggia di Fra’ Giocondo, andranno in scena presentazioni, spettacoli e proiezioni, ma soprattutto saranno messi in vendita pezzi unici del “muro” di Giulietta. Le pareti del corridoio che portano al cortile di casa Capuleti, infatti, sono rivestite da una speciale tela che Agsm, ha deciso di togliere periodicamente e conservare, facendone delle opere uniche, certificate “Juliet Love Signature”, che saranno acquistabili. Una parte del ricavato andrà al progetto “Villa Fantelli” di Abeo. E poi si potrà “adottare” un animale, “salvaguardare” il futuro di un albero e partecipare ad un concorso sui luoghi magici di Verona.

Leggi anche:  Unilever, rilancio produttivo grazie alla maionese

Le iniziative agli interni dei musei

Molte le iniziative anche all’interno dei musei della città. Basterà essere in due per entrare con un unico biglietto, visita guidata compresa. Tra le mostre dedicate, “Amore e farfalle” al Museo di Storia Naturale, ispirata al diario di Margaret Fountaine, viaggiatrice inglese dell’800. Il programma dell’esposizione prevede anche letture di brani dell’autrice, con accompagnamento musicale, e una presentazione speciale il 16 febbraio, dalle 19 alle 22.
Alla Tomba di Giulietta, il 16 e 17 febbraio, appuntamento con i segreti del sito museale e con Shakespeare, con alcuni dei suoi brani più famosi.

Altre iniziative

Altre iniziative si alterneranno alla Galleria d’Arte Moderna, con performance sugli angeli, in Corte Sgarzerie, con performance teatrali, al Club di Giulietta, con il consueto premio per le lettere più belle, nei ristoranti con “Due cuori a tavola”. E poi in contemporanea il ritorno della rassegna cinematografica Schermi d’Amore al Teatro Ristori e la Half Marathon Giulietta&Romeo. Ulteriori informazioni sul sito www.dolcementeinlove.it.

La presentazione della manifestazione

La manifestazione, che sarà inaugurata sabato 9 febbraio, alle ore 11 in piazza Bra, è organizzata dal Comune di Verona in collaborazione con il Comitato per Verona. A presentarla, questa mattina in sala Arazzi, l’assessore alla Cultura e Turismo Francesca Briani e il presidente del Comitato per Verona Luciano Corsi.

“Programma eccezionale”

“È stato messo in campo uno sforzo davvero notevole, per far crescere una manifestazione che quest’anno avrà un programma eccezionale – ha detto l’assessore Briani -. Tutto a Verona parlerà d’amore, per questo ringrazio i partner che hanno contribuito e fatto rete affinchè la nostra città offra a veronesi e turisti, grandi e piccoli, una proposta ricca e diversificata, capace di coinvolgere tutti”.

“Mettere in luce ogni angolo della città”

“L’obiettivo sarà quello di mettere in luce ogni angolo della città, parlando d’amore – ha aggiunto Corsi -. Non dunque una festa dedicata solo agli innamorati ma ogni persona troverà il suo spazio ideale. Tante le novità che abbiamo voluto per questa quindicesima edizione e che abbiamo potuto realizzare grazie al coinvolgimento delle realtà territoriali”.