Veronetta i ragazzi adottano il sottopasso di Porta Vescovo

Veronetta i ragazzi adottano il sottopasso di Porta Vescovo

Con lo slogan ‘Innamorati di Verona’ hanno adottato il sottopasso di Porta Vescovo. E dopo averlo ripulito, insieme agli Angeli del Bello, hanno assicurato al sindaco che passeranno tutti i giorni per tenerlo monitorato. Sono i ragazzi di Veronettamica, l’associazione che in collaborazione con i servizi sociali del Comune gestisce il centro diurno dell’omonimo quartiere. Gli adolescenti sono supportati dai loro educatori, ma anche dai giovani dell’alternanza scuola-lavoro, dell’università e del servizio civile nazionale.

Ridipinti i muri

Questa mattina, giovedì 4 luglio, all’opera, armati di pennelli e colore, una ventina tra ragazzi e adulti. Impegnati nel ridipingere i muri del sottopasso, dopo aver tolto tutte le scritte che lo imbrattavano, aver ripulito le lampade e i cartelli stradali attorno alla Porta. Un bell’incarico che, con tanto impegno ed entusiasmo, hanno accettato per rendere più bello e vivibile il loro quartiere. E offrire un servizio a tutti coloro che passano da lì.

La zona sotto controllo

Al lavoro da lunedì, i ragazzi termineranno nell’arco di qualche giornata il loro servizio. Ma poi continueranno a controllare che nessun altro imbratti o sporchi il loro ‘gioiello’, che con tanta cura hanno rimesso a puntino. A congratularsi, stamattina, il sindaco Federico Sboarina. “Ci sono tanti bravi giovani – ha detto il primo cittadino -, che si danno da fare e che, anche durante le vacanze estive, si mettono a disposizione per il bene della loro città. Un orgoglio e un aiuto prezioso. Grazie a loro, infatti, questo sottopasso, frequentato da numerose persone, non solo è stato riqualificato, ma sarà controllato, come sentinelle contro l’incuria. Un ringraziamento va agli Angeli del Bello, impegnati per salvaguardare il bene pubblico e sensibilizzare le persone”. Sul posto, insieme ai ragazzi, anche il presidente dell’associazione Veronettamica Giorgio Dal Cero e il coordinatore degli Angeli del Bello Aldo Allegretti.

Leggi anche:  "Santa Lucia sotto le stelle" valorizza il quartiere