Viale Piave cambia look in vista del Vinitaly. Nella trafficata via di Verona arrivano 800 nuove piante lungo l’intero spartitraffico.

Viale Piave cambia look in vista del Vinitaly

Una “rivoluzione verde” in viale Piave. Un vero e proprio restyling che interesserà una delle porte principali d’ingresso di Verona, transitata quotidianamente da migliaia di autoveicoli e che si arricchirà adesso di nuovi spazi verdi, diventando esteticamente più gradevole in vista del più importante evento dell’anno, il Vinitaly. Amia, in coordinamento con il Comune di Verona, interviene operativamente lungo lo spartitraffico dell’arteria stradale che rappresenta probabilmente il biglietto da visita della città di Verona e che lo sarà ancora di più durante il periodo dell’importante fiera vinicola, quando esperti, turisti provenienti da tutto il mondo, giornalisti ed addetti ai lavori, transiteranno proprio da viale Piave.

Decorati 500 metri di strada

Un team di operatori specializzati di Amia ha provveduto in questi giorni alla posa e sistemazione di circa 800 nuove piante all’interno dello spartitraffico posizionato sull’intera lunghezza di viale Piave. “I lavori, iniziati la settimana scorsa, sono terminati proprio oggi. Sono stati decorati la bellezza di circa 500 metri di tratto stradale tramite la piantumazione di centinaia di piante particolarmente resistenti ed idonee allo specifico contesto climatico, ambientale ed urbano della zona – ha commentato soddisfatto il presidente di Amia Bruno Tacchella – Sono state infatti scelte specie quali l’Euforbia, l’Echinacea ed il Seidum che, oltre a ben inserirsi esteticamente e visivamente nel contesto stradale, presentano caratteristiche di particolare resistenza alle temperature elevate e allo smog prodotto dall’intenso traffico di viale Piave. Rispetto al passato le nuove piante presentano una fioritura graduale durante l’anno e soprattutto sono molto più durature e resistenti, in quanto appartengono alla tipologia ‘perenne’. Ciò consentirà un sensibile risparmio economico ed un’ottimizzazione delle spese future. Un intervento – conclude Tacchella – che andrà ad abbellire e rendere più gradevole esteticamente l’ingresso nella nostra città per migliaia di veronesi e turisti”.

Leggi anche:  Cari lettori, da oggi il nostro sito si arricchisce di notizie

Diventerà un corso alberato

“L’importante intervento appena concluso sullo spartitraffico di viale Piave – ha detto l’assessore a Strade e Giardini Marco Padovani – è parte di un più ampio progetto di riqualificazione del verde urbano e di miglioramento estetico di una delle principali vie di accesso alla città. In questo caso, l’Amministrazione ha messo a disposizione di Amia un centinaio tra piante e arbusti, necessari per sostituire gli alberi malati e metterne a dimora di più belli e resistenti. I lavori, che interesseranno la ciclabile, saranno completati appena terminati i lavori di posa dei plinti del filobus, con la piantumazione di alberi ad alto fusto: in questo modo sostituiremo i pini marittimi che sono stati tagliati l’anno scorso per consentire lo scavo del nuovo metanodotto. Viale Piave diventa così un grande corso alberato e un bel biglietto da visita per chi entra in città”.