Un villafranchese di 22 anni è stato tratto in arresto dagli agenti della squadra mobile di Verona con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Droga in casa della fidanzata

Il giovane, B.L., è stato arrestato ieri pomeriggio a Pescantina, luogo dove risiede la sua fidanzata, perché gli inquirenti si erano fatti persuasi che il pusher nascondesse la droga all’interno dell’abitazione della ragazza. La perquisizione ha dato esito positivo, essendo stati trovati dodici pezzetti di hashish, dal peso complessivo di quasi 16 grammi, all’interno di un mobiletto della camera da letto. Altri 41,65 grammi della stessa sostanza erano stati confezionati in una busta di cellophane. E poco più di un grammo di marijuana è stato trovato in un grinder, uno strumento cilindrico generalmente utilizzato per triturare l’erba. Nota curiosa: la sostanza stupefacente era divisa in panetti reanti il nome “Neymar”, proprio come il famoso giocatore brasiliano del Paris Saint Germain. Il 22enne è stato accompagnato questa mattina davanti al giudice che ha convalidato l’arresto.

Leggi anche:  Furto all'Adigeo, arrestato trentatreenne marocchino