Arresto in stazione Peschiera del Garda. Sull’uomo fermato diversi i precedenti di polizia, oltre al provvedimento di carcerazione.

Normali controlli

Nella mattinata di domenica 13 maggio, gli agenti del posto di Polizia Ferroviaria di Peschiera del Garda, durante l’ordinaria attività di vigilanza e controllo nella stazione FS di Peschiera del Garda, ha ritenuto opportuni procedere a un un controllo di un cittadino straniero appena sceso dal treno Regionale 2067.

Nessun documento

Alla richiesta della pattuglia, lo straniero non era in grado di esibire alcun documento idoneo a comprovare le proprie generalità. L’extracomunitario M.M., cittadino marocchino, è stato pertanto accompagnato in Ufficio per ulteriori accertamenti.

Vari precedenti a carico

Ciò che è emerso in seguito è che lo stesso ha a proprio carico vari precedenti di Polizia per armi e stupefacenti, quindi è stato sottoposto a perquisizione personale, ma l’accertamento ha dato esito negativo. Inoltre, è risultato essere destinatario di un ordine di carcerazione emesso nel 2017 dalla Procura della Repubblica di Verona.

Leggi anche:  Arrestato spacciatore collaborazione a confine

Sottoposto ai rilievi foto-dattiloscopici

Al fine di risalire concretamente all’identità dell’uomo e di avere la certezza che tale provvedimento restrittivo pendesse effettivamente sul suo capo, M.M. è stato fermato per essere sottoposto ai rilievi foto-dattiloscopici con comparazione AFIS.  Risaliti all’identità del soggetto e verificata la corrispondenza del provvedimento, M.M. è stato arrestato e condotto nella Casa Circondariale di Verona – Montorio per scontare la pena di mesi 11 e giorni 11.