Antonio Megalizzi, il giovane giornalista italiano ferito nell’attentato ai mercatini di Natale di Strasburgo, è morto quest’oggi.

Antonio Megalizzi non ce l’ha fatta

Il 28enne era rimasto gravemente ferito alla testa da un proiettile e fin da subito le sue condizioni sono apparse gravissime. Ricoverato all’ospedale di Hautepierre, i medici lo avevano definito non operabile. Il ragazzo si trovava in coma farmacologico ma le sue condizioni non sono mai migliorate. Anche gli specialisti della neurochirurgia dell’ospedale Molinette avevano dato la loro disponibilità a valutare il quadro clinico del giovane per una consulenza.

Un passato a Verona

Il destino di Antonio Megalizzi si era legato anche alla città di Verona. Aveva studiato proprio nell’ateneo veronese prima di specializzarsi in studi internazionali a Trento. Lavorava come giornalista per Europhonica, un progetto radio legato al mondo universitario.

Il commento del premier Conte

Cordoglio anche dalle istituzioni. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a margine della conferenza stampa dopo il consiglio Ue, ha affermato: “Questa è una notizia che ci rattrista molto, ci dobbiamo unire tutti in questo dolore”.