Aumento di pena per un uomo già ai domiciliari.

Un’altra ordinanza

Nel corso della nottata tra sabato e domenica i Carabinieri di Bardolino hanno tratto in arresto M.P., originario di Avezzano, classe ’65, dando attuazione all’ordinanza di sottoposizione alla detenzione domiciliare n. SIUS 2018/247, emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Ancona.

L’uomo era già agli arresti, per altri motivi

M. P. si trova già agli arresti domiciliari nel comune di Bardolino dal Novembre 2017 poiché colpito da ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Rimini per i reati di lesioni colpose, truffa, falso, insolvenza fraudolenta, danneggiamento, minacce e violazione della legge sulle armi, commessi in provincia di Rimini tra il 2015 e il 2017.

Altri nove mesi

Con il provvedimento odierno, il Tribunale di Ancona lo ha ammesso all’espiazione della pena di nove mesi di reclusione in regime di detenzione domiciliare poiché nel 2009 P. M. si era reso responsabile di una truffa, commessa in provincia di Fermo.