Bambino morto nel canale, i dettagli del recupero. Sommozzatori , vigili del fuoco e l’elicottero di Venezia hanno cercato il piccolo.

Un piccolo corpo senza vita

È stato trovato morto all’interno della roggia Vica a Rosà (VI) il bambino di tre anni scomparso questa mattina a Bassano del Grappa.

L’allarme scattato dalla mamma

L’allarme era scattato poco dopo le 11, quando la mamma non ha più visto il bambino nei pressi dell’abitazione. Le ricerche delle squadre dei vigili del fuoco, accorsi in forze dal locale distaccamento da Vicenza con i sommozzatori e l’elicottero Drago 81 del reparto volo di Venezia, si sono subito concentrate nei pressi dell’attiguo canale d’acqua in quanto privo di parapetti.

Arrivati da una settimana

Il bambino figlio di una coppia ivoriana era ospite di una struttura per immigrati da circa una settimana. Nella prima fase di ricerca i sommozzatori dei pompieri dopo l’abbassamento della portata d’acqua hanno bonificato il tratto interrato di oltre un centinaio di metri, che attraversa il piazzale nei pressi dell’abitazione di via Prosdomici dove si presume sia caduto il bambino.

Leggi anche:  Incidente in piazza a Casaleone, il cerchio si stringe

Piano di ricerca

Scattato il piano di ricerca per persone scomparse della Prefettura, coordinato dalla sala operativa mobile dal funzionario di guardia dei vigili del fuoco, con gli operatori TAS (topografia applicata al soccorso) le ricerche si sono estese a zone sempre più ampie con la partecipazione di volontari, oltre che della polizia di stato, la polizia locale e i carabinieri. Alle 14.20 due soccorritori del consorzio di bonifica del Brenta hanno notato il corpicino all’interno della roggia Vica a Rosà. Il luogo dista circa 5 km dal posto di ricerca iniziale. Il personale medico del suem del 118 intervenuto sul luogo ha solo potuto constatare la morte del bambino.

Le foto dell’operazione