Bussolengo: donna arrestata per furto.

Donna arrestata per furto a Bussolengo

I Carabinieri di Bussolengo hanno tratto in arresto per furto aggravato e continuato F. L., originaria di Sona, classe ‘54, residente a Pescantina, coniugata, disoccupata. In particolare, una pattuglia della Stazione CC di Bussolengo, durante lo svolgimento di un servizio perlustrativo finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati, a seguito di richiesta interveniva presso il centro commerciale “Porte dell’Adige” di Bussolengo, poiché la vigilanza interna aveva individuato una donna che aveva effettuato probabilmente commesso alcuni furti presso l’ipermercato “Auchan” e presso due profumerie collocate all’interno del predetto centro. Giunti sul posto i militari hanno provveduto ad effettuare una ricostruzione dei fatti, raccogliendo varie testimonianze appurando che una donna era entrata inizialmente all’interno dell’ipermercato “Auchan” acquistando alcuni deodoranti e prodotti per la casa che sono stati pagati
regolarmente alle casse automatiche. Nella circostanza, però, la F. oltrepassava la cassa omettendo di pagare altrettanti prodotti per la casa riuscendo a non farsi scoprire. Da li passava alla vicina profumeria e dopo aver rimosso l’antitaccheggio asportava due profumi del valore complessivo di circa 200 euro, riponendoli all’interno della borsa utilizzata poco prima nell’ipermercato Auchan. Non contenta, si recava presso un’altra profumeria sita all’interno dello stesso centro commerciale e asportava altri tre profumi del valore complessivo di circa 300 euro.
Questa volta aveva attivata il sistema d’allarme ma il personale al lavoro presso il negozio non era stato in grado di fermare la donna in quanto il negozio sarebbe rimasto incustodito. L’addetta alla profumeria notato l’ammanco dei tre profumi allertava la sicurezza, attivando a sua volta i Carabinieri che, giunti immediatamente sul posto individuavano insieme alla vigilanza interna la donna che in quel momento si trovava all’interno di un negozio di abbigliamento.

Leggi anche:  Protezione Civile: grande successo per l'esercitazione al Leone di Lonato

Il controllo e l’arresto

A seguito di controllo venivano trovati all’interno di una borsa della spesa utilizzata dalla stessa, i profumi asportati poco prima presso le due profumerie e altra merce asportata presso l’ipermercato Auchan. Al termine di ulteriori accertamenti, la donna veniva dichiarata in stato di arresto, sottoponendola agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. A seguito di rito direttissimo celebrato nella giornata seguente, veniva rimessa in libertà.