Cacciatore ferito recuperato dal Soccorso Alpino. Si tratta di un 70enne residente a Dolcè che era caduto, infortunandosi.

Cacciatore ferito recuperato dal Soccorso Alpino

Attorno alle 9.30 la Centrale operativa del 118 ha richiesto l’intervento del Soccorso alpino di Verona per un cacciatore che si era fatto male in un prato in località Sant’Andrea. I soccorritori hanno raggiunto in jeep la strada forestale da cui partiva il sentiero, dove si trovava ad attenderli una squadra dei Vigili del Fuoco.

Non era in grado di camminare

Assieme, in un quarto d’ora a piedi, grazie alle coordinate ricevute al cellulare hanno geolocalizzato l’infortunato, che si trovava con altri due cacciatori e il personale medico dell’ambulanza. L’uomo, F.L., 70 anni, di Dolcè, che era scivolato sull’erba sbattendo su un sasso, lamentava dolori a una gamba e non era più in grado di camminare. Una volta caricato in barella, il cacciatore è stato trasportato in salita fino al sentiero.

Difficoltà nello spostamento del ferito

Da lì, trattandosi di un rientro impervio con salti di roccia, i soccorritori hanno attrezzato due calate di poco meno di 200 metri per portarlo in sicurezza lungo la discesa. Arrivati sulla strada forestale, è stato caricato sulla jeep dei Vigili e accompagnato all’ambulanza, partita in direzione dell’ospedale di Negrar.