Cadavere nel Menago: si tratta di una donna sulla sessantina.

Emergono ulteriori dettagli sul ritrovamento

I Carabinieri della Stazione di Bovolone sono intervenuti insieme ai Vigili del fuoco di Legnago nei pressi del canale Menaghetto, all’interno dell’oasi naturalistica “Valli del Menago”, dove
intorno alle 16.30, è stato rinvenuto il cadavere di una donna. L’età apparente della vittima sembrerebbe di circa 50/60 anni. La donna è di carnagione chiara e indossava una canotta rossa e dei pantaloni corti a fantasia floreale nera.

Ancora ignota l’identità

Le generalità sono al momento sconosciute: addosso alla salma non sono stati rinvenuti documenti. Dalle prime ricostruzioni effettuate dai militari dell’Arma, sembra che la donna sia morta per annegamento all’interno del fiume, visto che non presenta segni di violenza sul corpo. Potrebbe trattarsi di una caduta accidentale o di un gesto estremo. Intanto la salma è stata trasferita presso l’istituto di medicina legale dell’ospedale di Verona Borgo Roma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Leggi anche:  Scivola nel sentiero: salva escursionista tedesca

Leggi anche: https://veronasettegiorni.it/cronaca/cadavere-rinvenuto-nelle-acque-del-menago/