Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione di San Bonifacio e quelli dell’Aliquota Radiomobile hanno arrestato per violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale un 19enne, cittadino nigeriano, O.B., residente nel capoluogo, pregiudicato, regolare in Italia.

Tutto è iniziato da un normale controllo

Tutto prende avvio intorno alle 14.00, quando i militari della Stazione, nel corso dell’ordinario servizio di vigilanza del territorio, hanno deciso di sottoporre ad un normale controllo il giovane straniero che stanziava nel piazzale antistante la stazione ferroviaria sambonifacese. Alla richiesta di esibire i documenti, però, lo straniero, per sottrarsi alle operazioni d’identificazione, ha avviato una dura opposizione ingaggiando anche una breve colluttazione con gli operanti. Questi ultimi, atteso lo stato di agitazione del soggetto, si sono visti costretti a richiedere l’intervento di un’altra pattuglia in supporto.

L’arresto

Grazie all’ausilio dei Carabinieri della Radiomobile il ragazzo è stato finalmente contenuto ed ammanettato. I suoi calci e pugni hanno provocato lievi lesioni a tre dei militari intervenuti. Tratto in arresto, il cittadino nigeriano è stato tradotto dinnanzi al Giudicato del Tribunale di Verona che ha convalidato l’arresto, scarcerato il giovane e rinviato l’udienza al prossimo mese di settembre