Cronaca Garda30 Settembre 2018

Caporalato: un arresto nell’Alto Mantovano

Cinque i laboratori tessili setacciati, arrestato I.S. 32enne, di nazionalità Bangladesh, per caporalato e sfruttamento della manodopera clandestina.

Caporalato: un arresto nell’Alto Mantovano. Cinque i laboratori tessili setacciati, arrestato I.S. 32enne, di nazionalità Bangladesh, per caporalato e sfruttamento della manodopera clandestina.

L’operazione

I carabinieri delle stazioni di Castiglione d/s, Castel Goffredo e Volta Mantovana in collaborazione con i colleghi del Nucleo Carabinieri ispettorato al lavoro di Mantova, coadiuvati dagli ispettori dell’Inps e dell’Inail e dalla Polizia Locale di Castiglione, coordinati dal comandante maggiore Simone Toni, hanno proceduto al controllo di cinque laboratori operanti nel settore del confezionamento di abbigliamento.

Leggi anche: Caporalato arresti e perquisizioni nel Veronese

L’ispezione

All’interno di due laboratori gli operanti hanno sorpreso dieci cittadini cinesi intenti nel loro lavoro, di cui quattro senza regolare contratto di lavoro.  E’ scattata quindi la sospensione con relativa sanzione pecuniaria di euro 16mila euro da parte del nucleo CC Ispettorato del lavoro di Mantova.

Leggi anche: Caporalato a Verona coinvolto un medico e un finanziere

Leggi anche:  Elezioni comunali: Dittarturo candidato fake

Caporalato

I carabinieri della stazione di Guidizzolo hanno arrestato, in esecuzione all’ordine di carcerazione, I.S. 32enne, di nazionalità Bangladesh, residente a Guidizzolo, per caporalato e sfruttamento della manodopera clandestina,  a seguito di complessa attività investigativa svolta dai carabinieri. Il 32enne dovrà espiare una pena di anni 2 e mesi 6 di reclusione.

Leggi anche: VIDEO Caporalato, blitz anche a Buttapietra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *