Carabinieri multano agricoltori. Il titolare dell’azienda è stato poi denunciato a piede libero e l’attività imprenditoriale è stata temporaneamente sospesa.

Controlli di verifica

Nel corso della settimana, sul territorio della Compagnia Carabinieri di Villafranca di Verona sono stati attuati mirati servizi volti ad alcune verifiche nell’ambito dell’agricoltura.

Violazioni sulla sicurezza

Nello specifico, nella giornata di mercoledì 11 luglio, i militari della Stazione di Bovolone e quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Verona hanno eseguito alcuni controlli in un’azienda agricola di Salizzole. Al termine della verifica, sono state riscontrate molteplici irregolarità e violazioni del Testo unico sulla sicurezza del lavoro e sono quindi state elevate sanzioni amministrative e penali per un ammontare di circa 50mila euro.

Lavoro nero e sfruttamento

Il titolare dell’azienda è stato poi denunciato a piede libero e l’attività imprenditoriale è stata temporaneamente sospesa. Tra le violazioni più gravi che hanno fatto scattare la maxisanzione, l’assunzione “in nero” di ben quattro lavoratori, i quali risultavano percepire una retribuzione inferiore rispetto a quanto previsto dai contratti collettivi nazionali: si è configurato quindi anche il reato di sfruttamento del lavoro.