Condannati i due pusher e abusivi. I due erano stati arrestati dai carabinieri venerdì scorso con soldi, droga e l’accusa di occupare abusivamente un edificio.

Condannati

Nella giornata di ieri, mercoledì 3 ottobre, sono stati condannati dal Tribunale di Verona i due cittadini marocchini, un 29enne ed un 23enne, entrambi senza fissa dimora ed irregolari sul territorio nazionale, che, nella tarda serata di venerdì 28 settembre, i carabinieri della Stazione di San Bonifacio hanno arrestato con l’accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e occupazione abusiva di edificio.

Arrestati due pusher e abusivi

La pena

La pena, di 10 mesi e 20 giorni di reclusione e 3 mila euro di multa, col beneficio della sospensione condizionale, è giunta per i fatti avvenuti in località Villabella di San Bonifacio: i due stranieri erano da qualche giorno monitorati dai militari sambonifacesi. Così, alla prima favorevole occasione, era scattato un accurato controllo che aveva consentito il rinvenimento di 35 grammi di hashish, 6 di marijuana e uno di cocaina, tutto suddiviso in dosi per il successivo spaccio.

Leggi anche:  Arrestato spacciatore italiano a Grezzana

La perquisizione domiciliare aveva consentito il rinvenimento di un bilancino di precisione, di materiale vario per il confezionamento delle dosi e di 915 euro in banconote di vari tagli, somma ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Confiscati soldi e droga

Su disposizione dalla competente Autorità, tutto il materiale ed il denaro sequestrati sono stati confiscati. Nel corso delle operazioni i Carabinieri avevano inoltre appurato che l’abitazione nella disponibilità dei due rei era occupata abusivamente.