I Carabinieri della locale Stazione eseguivano la misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di una donna, classe 1986, residente in Sant’Ambrogio di Valpolicella poiché responsabile di maltrattamenti in famiglia nei confronti del marito.

Alla base di tutto la sua dipendenza dall’alcol

I fatti risalgono agli ultimi due anni nel corso dei quali la donna ha iniziato ad abusare di sostanze alcoliche, provocando numerosi litigi anche particolarmente violenti con il marito che si manifestavano anche in presenza del figlio di anni 8, anch’esso minacciato di morte.
In particolare la donna è stata accusata di lesioni personali pluriaggravate e minacce aggravate dall’uso delle armi e maltrattamenti in famiglia.  Al termine dell’interrogatorio di garanzia è stata scarcerata con la misura del divieto di dimora a Sant’Ambrogio e il divieto di avvicinamento al marito ed al figlio.