Droga e menzogne. Trovato dai carabinieri con l’hashish, fornisce false generalità. Arrestato.

Spaccio e false generalità

I carabinieri della Compagnia di Verona, nella notte tra domenica 22 e lunedì 23 luglio, hanno arrestato un marocchino, responsabile di false attestazioni sull’identità personale, detenzione di sostanze stupefacenti ai finì di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.

Segnalato un uomo molesto alla festa

L’intervento, coordinato dalla Centrale Operativa, è stato eseguito in questa via Città di Nimes da un equipaggio del Nucleo Radiomobile. In particolare l’immigrato, nullafacente, pregiudicato, irregolare e destinatario di ordine di espulsione, è stato segnalato al 112 quale persona molesta nei pressi della festa latino-americana che si stava svolgendo sui bastioni. L’immediato intervento dell’equipaggio e la dettagliata descrizione, hanno permesso di individuare e bloccare il 25enne molesto.

Patteggiamento e pena sospesa

Inizialmente il soggetto ha fornito false generalità all’equipaggio e poi gli si è scagliato contro, venendo bloccato. La conseguente perquisizione personale ha permesso ai Carabinieri di rinvenire anche 8 dosi di hashish, già suddivise e pronte per essere spacciate. Il venticinquenne, in attesa del processo per direttissima, è rimasto in camera di sicurezza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Al termine del giudizio per direttissima il marocchino ha patteggiato 1 anno di reclusione con sospensione della pena.