Droga e revolver storico, intense nottate in A4. Due uomini sconosciuti alle forze dell’ordine sono stati trovati con della cocaina e diversi contanti, mentre un pregiudicato viaggiava con un’arma storica in macchina.

Cocaina e contanti

R.C. 37 anni ed E.F. 31 anni sono i due uomini che durante l’attività della polizia stradale degli ultimi giorni sono stati arrestati sull’autostrada A4, tra Verona e Brescia. Si tratta di due albanesi che viaggiavano con il carico di droga occultato sotto al sedile del passeggero davanti. Gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato ben 273 grammi di cocaina e 10 mila euro in contanti.

Droga e revolver storico, intense nottate in A4. Due uomini sconosciuti alle forze dell'ordine sono stati trovati con della cocaina e diversi contanti, mentre un pregiudicato viaggiava con un'arma storica in macchina. 

LEGGI ANCHE: Droga nel taxi

Nessun precedente specifico

I due albanesi erano, fino a ieri, completamente sconosciuti alle Forze dell’Ordine. L’unico evento di rilievo nella banca dati riguarda il tentativo il più giovane. Dieci mesi fa venne respinto alla Frontiera, il 30 gennaio non è riuscito ad entrare perché è stato trovato in aereoporto, sprovvisto di idonea documentazione. Uno dei due ha un parente a Brescia e rimarranno nel carcere di quella città in attesta di convalida dell’arresto.

Leggi anche:  Arresto con daspo in Borgo Venezia

Arma storica

La seconda operazione in A4 invece ha riguardato il pregiudicato N. C. 34 anni albanese residente a Venezia, trovato in possesso di una pistola dei primi del Novecento. I precedenti di N.C. riguardano la droga e la rapina. Il fermo e conseguente denuncia per quanto trovato nell’area di servizio Monte Baldo Est è un nuovo capitolo sulla sua fedina penale.  Il vecchio revolver, un’arma storica perfettamente funzionante è stato sequestrato e verrà sottoposto a perizia balistica.

Droga e revolver storico, intense nottate in A4. Due uomini sconosciuti alle forze dell'ordine sono stati trovati con della cocaina e diversi contanti, mentre un pregiudicato viaggiava con un'arma storica in macchina.