Droga e soldi falsi hanno portato a tre arresti a Verona.

Tre arrestati: droga e soldi falsi in casa

Non si fermano i controlli del territorio neanche a ferragosto, periodo di turismo e vacanze per i cittadini onesti, ma che vedrà processate in rito direttissimo ben 3 persone arrestate ieri pomeriggio dai carabinieri della stazione di San Michele Extra.
Tutto è partito in via Salieri, dove sono state identificate alcune persone che apparivano “sospette” agli occhi attenti ed esperti dei militari dell’Arma: e infatti, fatte svuotare le tasche dei due veronesi, sono state rinvenute due banconote, una da 50 euro e una da 20 euro, contraffatte.

La perquisizione dell’abitazione

A quel punto, i carabinieri hanno deciso di estendere la perquisizione nel domicilio dei due, e lì è salito di gran lunga il valore del denaro posseduto: infatti, sono state trovate tantissime altre banconote, tutte false, per un totale di ben 570 euro. Il denaro è stato immediatamente posto sotto sequestro.
I due, arrestati per detenzione in concorso di banconote contraffatte, sono pregiudicati: lei, nullafacente, classe ’75. Lui, pensionato, classe ’54.

Leggi anche:  Donna appicca il fuoco in una corte di Castel d'Azzano

Trovati anche 20 grammi di cocaina

Ma in casa non ci si è fermati alla verifica di quanto altro denaro falso ci fosse: i militari dell’arma, infatti, hanno trovato, domiciliato presso l’abitazione dei due, un giovane ravennate, classe ’95. Sottoposto immediatamente anch’egli a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 20 grammi di cocaina, 3 bilancini e sostanza da taglio di tipo “mannitolo”.
Arrestato anche lui per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Giovedì, col rito direttissimo, siederanno davanti al giudice tutti e tre.