Evaso dagli arresti domiciliari, arrestato. La polizia lo ha pizzicato in via Leonardo Da Vinci invece che a casa della compagna, dove aveva l’obbligo di rimanere.

Controlli serrati

Prosegue incessante l’attività di controllo della Polizia di Stato nel quartiere Milano. Nel mattinata di ieri, 8 novembre, intorno a mezzogiorno, gli agenti delle Volanti, percorrendo via Leonardo da Vinci, hanno sottoposto a ordinario controllo un cittadino extracomunitario, identificato come Maher Gasbi, tunisino e persona già nota agli operanti in quanto pregiudicato per reati di spaccio.

Il gesto sospetto

Gasbi, poco prima di essere fermato per il controllo, ha inserito la mano sinistra  nella tasca del giubbino prelevando qualcosa di piccolo per poi ingerirlo. Essendo la gestualità posta in essere riconducibile all’ingestione di sostanza stupefacente i poliziotti hanno provveduto alla perquisizione personale, con esito negativo.

Evaso dagli arresti

Da accertamenti in banca data, è stato possibile sapere che l’uomo, in realtà, era sottoposto al regime degli arresti domiciliari nell’abitazione della compagna in via Bottego. Gli operatori di Polizia hanno provveduto trarre in arresto il marocchino per il reato di evasione. Gasbi, dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del rito direttissimo, questa mattina, è comparso davanti al Giudice, il quale, dopo la convalida dell’arresto, lo ha condannato a 8 mesi reclusione.

Leggi anche:  Catturato dalla Polizia cittadino italiano di cinquantacinque anni.