Sostituiscono tricolore con vessillo della Serenissima. Chiaramonte: «I nostri anziani ci insegnano a mantenere e guardare con orgoglio e rispetto questo grande patrimonio di valori e memoria. Grazie ragazzi di oggi e di un tempo».

L’amara scoperta

Oggi 2 giugno, festa della Repubblica, un’amara sorpresa ha svegliato gli ospiti della casa di riposo di Colognola ai Colli. Il tricolore che sventola sul Monumento ai Caduti nella piazzetta antistante l’edifico nella notte è stato sostituito da un vessillo della Repubblica Serenissima.

La forza d’animo vince sulla provocazione

«Nel pomeriggio di oggi, – racconta il direttore Tomas Chiaramonte – un assistente sociale dalle mille risorse, il sacerdote pieno di spirito don Anoardo e parenti e ospiti della struttura hanno provveduto a issare nuovamente la bandiera del nostro Paese».

Anziani custodi dei valori

E mentre risuonano le note dell’inno di Mameli, Chiaramonte non può che sottolineare l’importanza dell’iniziativa: «I nostri anziani ci insegnano a mantenere e guardare con orgoglio e rispetto questo grande patrimonio di valori e memoria. Grazie ragazzi di oggi e di un tempo».

Leggi anche:  Appiccato incendio: palazzina evacuata FOTO

Colpita anche Caldiero

Anche nel Comune di Caldiero il tricolore è stato sostituito con la bandiera del leone marciano e della Serenissima, lo ha confermato il primo cittadino Marcello Lovato, il quale è intervenuto personalmente ha reperito e fornito la nuova bandiera tricolore. 

Intervenuti i carabinieri

I carabinieri sono intervenuti per rimuovere le bandiere sia a Caldiero sia a Colognola ai Colli.

I video della celebrazione

L’inno d’Italia cantato con orgoglio