I Carabinieri della Stazione di Bussolengo, nella tarda serata di ieri hanno tratto in arresto per il reato di resistenza e oltraggio a P.U., un 22enne, Z.B., originario di Villafranca di Verona e residente a Bussolengo, già noto alle forze dell’ordine poiché pregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona.

Rapina e furto

Il giovane nel corso della serata si era reso responsabile di una rapina e di un furto con strappo ai danni di due soggetti diversi. Una delle vittime lo aveva visto e riconosciuto mentre il malvivente si stava intrattenendo presso un locale di Bussolengo e ha chiamato i Carabinieri che prontamente intervenuti si sono presentati al giovane per accertare i fatti riferiti dalla vittima.

Pugni e calci ai carabinieri

Alla vista dei Militari Z.B. ha tentato una rocambolesca fuga e nel tentativo di sottrarsi al fermo, ha sferrato calci e pugni agli operanti, che malgrado tutto hanno avuto la meglio sul giovane, non riportando per fortuna alcuna lesione, se non qualche graffio. Nei suoi confronti si procederà anche per la rapina e il furto con scippo, così come denunciato dalle vittime.

Leggi anche:  Ecco chi era il 19enne che ha perso la vita nell'incidente di Caprino

Arresti domiciliari

Questa mattina l’arrestato è stato condotto dinanzi al Giudice di Verona per essere sottoposto a giudizio direttissimo, all’esito del quale veniva convalidato l’operato di militari e disposti gli arresti domiciliari a suo carico.