Gaiardoni ritrovato morto. La conferma del ritrovamento del corpo senza vita è arrivata dalle fonti impiegate nella ricerca.

Aggiornamento di mezzogiorno

Nella mattina di lunedì 31 dicembre, i Carabinieri della Compagnia di Villafranca di Verona, unitamente alle squadre della Protezione Civile di Vigasio e ai Vigili del Fuoco di Verona e Villafranca, hanno rinvenuto il corpo senza vita di Damiano Gaiardoni, classe ’84, nel laghetto di Grezzano, sito in via Battistin nel Comune di Mozzecane. Il giovane si era allontanato volontariamente dalla propria abitazione nella giornata del 18 dicembre.

Temendo che fosse in pericolo di vita, i carabinieri avevano immediatamente avviato i primi necessari accertamenti d’indagine e, coordinati dalla Prefettura di Verona, avevano dato inizio a tutte le procedure idonee al suo rintraccio insieme a numerose squadre della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco.

Il corpo senza vita del giovane è stato ritrovato nel laghetto, completamento svuotato nella giornata di domenica proprio per facilitare le ricerche. I sanitari del 118 hanno constatato il decesso per probabile annegamento; non essendo presenti sul corpo segni di possibile violenza subita da terzi, su disposizione del magistrato di turno, la salma è stata portata all’ospedale di borgo Roma, per consentire la successiva ispezione cadaverica.

Leggi anche:  Bambino di 5 anni investito a Mozzecane

Il ritrovamento di Damiano

Lo hanno ritrovato senza vita nelle ultime ore, tredici giorni dopo la sua scomparsa in fondo a quel laghetto di Grezzano. Damiano Gaiardoni, il 34enne di Castel d’Azzano che viveva a Povegliano è deceduto.

Damiano Gaiardoni: ricerche senza sosta. Un altro giorno senza notizie del 34enne di Castel d'Azzano, un altro caso sul quale gli interrogativi si infittiscono. Che fine ha fatto Damiano?

Giorni intensi di ricerche

Diversi i volontari, squadre dei vigili del fuoco e della protezione civile si erano attivate per trovare il ragazzo. Dopo una breve sospensione delle ricerche dopo Santo Stefano, erano ripartiti durante il fine settimana.

 

Damiano Gaiardoni: ricerche senza sosta

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI