Il marocchino alla vista dei Carabinieri ha tentato di scappare abbandonando lo scooter. Aveva con sè 59 grammi di cocaina.

In motorino con la cocaina: arrestato

Nel pomeriggio di ieri, i militari della Compagnia di Verona hanno eseguito un servizio straordinario di controllo del territorio nel centro cittadino con l’impiego di più pattuglie. In Via Scuderlando, un marocchino di 30 anni alla guida di un motociclo ha destato l’attenzione di una coppia di esperti motociclisti che hanno deciso di controllarlo. L’immediata fuga dello straniero, che ha lanciato il proprio scooter contro una delle moto dei Carabinieri, è stata la conferma della bontà della loro intuizione ed ancor più quando, raggiuntolo dopo un breve inseguimento, lo hanno trovato in possesso di 59 grammi di “cocaina” di cui aveva tentato di disfarsi.

La perquisizione nella propria casa

La perquisizione eseguita presso il domicilio dell’uomo ha permesso di stabilire che costui era aiutato nell’attività illecita da un’italiana di 34 anni, già nota alle Forze dell’Ordine. Oltre alla droga sono stati sequestrati gli attrezzi da lavoro: bilancino di precisione e materiale per il taglio e confezionamento dello stupefacente. La donna è stata denunciata a piede libero, mentre per il suo convivente si sono aperte le porte del carcere di Verona Montorio, non prima di essere sanzionato per 6mila euro perché guidava senza patente e senza che il due ruote fosse assicurato, subendo anche la confisca del mezzo.