Incendio via Poloni. Sboarina: “Siamo una grande città anche nell’emergenza, grazie al buon funzionamento del piano dei soccorsi. Sono vicino ai veronesi per la grande paura”.

Il fatto

Oltre venti persone evacuate e portate in salvo con le autoscale dai vigili del fuoco per un incendio sviluppatosi nella mattina di oggi, sabato 1° dicembre alle 4.30, in un complesso residenziale di Via Luigia Poloni a Verona.

Il coordinamento ha funzionato

Nelle ore di accertamenti e visiti, il primo cittadino di Verona, Federico Sboarina, ha affermato: “Appena saputa la notizia, ieri mattina presto ho chiesto aggiornamenti al comandante della Polizia municipale. È stato indubbiamente un grave episodio che avrebbe potuto avere conseguenze che non voglio nemmeno immaginare. Fortunatamente possiamo fare considerazioni positive grazie al fatto che è immediatamente scattato il piano di massima emergenza sanitaria e che il coordinamento interforze ha funzionato in ogni dettaglio”.

Il peggio è stato evitato

“La Polizia municipale ha prestato soccorso alle persone evacuate mettendo a disposizione i mezzi per il trasporto nei due ospedali cittadini, un servizio mantenuto durante tutta la giornata di ieri, sabato 1° dicembre, nel riportali a casa dopo le dimissioni – ha concluso Sboarina -. Ringrazio tutte le unità presenti: Carabinieri, Vigili del Fuoco e sanitari, e sono vicino alle famiglie per la paura di stanotte. La nostra è una grande città anche in questo, nell’affrontare con efficienza le emergenze. Laboriosità, professionalità e disponibilità sono le qualità che ci contraddistinguono e che stanotte hanno permesso di evitare il peggio”.