Intossicazione da monossido a Sommacampagna. Coinvolto anche un bambino di 10 anni.

Intossicazione da monossido a Sommacampagna

Sfiorata un’altra tragedia del monossido di carbonio in provincia di Verona. Questa volta il fatto è accaduto a Sommacampagna, in via Guastalla. Due persone sono rimaste intossicate attorno alle 14.30. Al momento non si conosce la fonte delle esalazioni, ma un uomo di 53 anni e un bambino di 10 sono stati portati all’ospedale di Villafranca in codice giallo. Sul posto è arrivato un mezzo medicalizzato e i Vigili del Fuoco per le verifiche.

Il “mistero” della fonte

I Vigili del Fuoco sul posto, però, al momento non avrebbero trovato la fonte dell’esalazione, né tracce di monossido nell’aria. Gli stessi stanno ora attendendo dei riscontri al Pronto Soccorso per provare a capirne di più.

Svelato il mistero

Solo nel tardo pomeriggio il “mistero” è stato svelato: LEGGI IL SEGUITO.

LEGGI ANCHE: 

Monossido di carbonio, un morto a Sant’Ambrogio di Valpolicella

Monossido di carbonio a Verona ancora un caso

Leggi anche:  Peschiera del Garda: ubriaco alla guida del motoscafo