La Polaria arresta due ricercati all’aeroporto Catullo di Villafranca. Si tratta di due albanesi, condannati per reati commessi nel nostro Paese.

La Polaria arresta due ricercati all’aeroporto Catullo di Villafranca

Sabato sera, verso le ore 23.30, gli agenti della Polizia di Frontiera dell’Aeroporto di Verona, impegnati nel controllo dei passeggeri in arrivo con il volo proveniente da Tirana (Albania), hanno arrestato il cittadino albanese M.R., di anni 39, destinatario di un Ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Trieste. L’uomo, ricercato dal 2014, dovrà scontare un anno di reclusione: pena inflitta per la violazione della normativa sul soggiorno degli stranieri in Italia.

LEGGI ANCHE: Polizia di Frontiera Aerea di Verona ecco quello che è successo al Catullo

Il secondo arresto

Il secondo arresto è stato, invece, effettuato il giorno successivo: intorno alle 7.30 del mattino, gli agenti dello scalo aeroportuale veronese hanno intercettato T.D., quarantacinquenne, sempre di nazionalità albanese, appena giunto da Kisinev (Moldavia). L’uomo, ricercato, era stato condannato nel 2015, dal Tribunale di Torino, alla pena di tre anni e 6 mesi di reclusione per il reato di truffa. Al termine degli accertamenti presso gli Uffici di Polizia, i due arrestati sono stati accompagnati al carcere di Montorio per l’espiazione delle rispettive condanne.