Notte movimentata in via Scuderlando a Verona quando, nella notte tra venerdì e sabato, un forte boato a svegliato il quartiere di borgo Roma

Il furto

Lo sportello automatico dell’ufficio postale di via Scuderlando, al civico 140, è stato preso d’assalto da alcuni banditi che, intorno alle ore 4, lo hanno fatto esplodere. Alla polizia è immediatamente arrivato il segnale di manomissione del postamat e contemporaneamente l’allerta di un cittadino residente in zona. Il residente ha, inoltre, segnalato la presenza di un’auto scura di grossa cilindrata che si allontanava dalla zona. Sono quindi intervenuti gli uomini della polizia che hanno trovato lo sportello automatico in fiamme tanto da dover richiedere l’intervento dei vigili del fuoco per estinguere i focolai. Presenti anche i responsabili dell’ufficio postale e la polizia scientifica per il rilievo di indizi utili.

Lo scoppio

L’assalto al postamat è stato , molto probabilmente, eseguito con il metodo della “marmotta” che prevede l’inserimento dell’esplosivo all’interno di una delle fessure dello sportello. La postazione preposta al prelievo di contanti era stata ricaricata, la mattina stessa, con 70 mila euro ma i ladri se ne sono dovuti andare a mani vuote in quanto, a seguito dello scoppio, sarebbero rimaste coinvolte le cassette contenenti il denaro risultando completamente distrutte.