Locara, rapina all’ora di cena: paura per due donne.

Rapina all’ora di cena: paura per due donne

Si sono introdotti nell’abitazione di una famiglia di Locara proprio all’ora di cena. Tre malviventi armati di pistola, spranghe ed una bomboletta spray al peperoncino hanno fatto passare un brutto quarto d’ora a due donne di Locara (San Bonifacio) sabato sera. La vicenda ha visto, loro malgrado protagoniste, una donna di 55 anni e la figlia di 26 con problemi cardiaci, che al termine della rapina è svenuta per la forte emozione provata.

I tre malviventi arraffano soldi e gioielli

Dopo essere piombati in casa i tre uomini, che stando a quanto trapela parlavano con forte accentodell’Est Europa, hanno immobilizzato le donne e si sono fatti consegnare il denaro e i gioielli che le due donne indossavano. I tre hanno chiesto con insistenza dove fosse la cassaforte ma la madre ha più volte risposto di non saperlo. A quel punto il commando si è diviso per cercare la cassaforte in tutta la casa. Venti minuti in tutto, tanto è durato il terrore tra le mura di questa casa, che non è isolata e sta in una via centrale e ben illuminata.

Leggi anche:  Rubano da una vettura un borsello con 120 euro, arrestati

La fuga e la richiesta d’aiuto

Una volta certe di essere rimaste sole, le due donne sono corse fuori di casa e hanno cercato rifugio dalle suore Orsoline della comunità Emmaus con cui confina l’abitazione. Dalle suore è partito l’allarme a Carabinieri e 118. Subito dopo essere giunta al sicuro la 26enne, infatti, è svenuta per lo choc. Attorno alle 22.30 madre e figlia sono state ricoverate in stato di choc all’ospedale Fracastoro di San Bonifacio.