Il giovane nuotatore Manuel Bortuzzo, resterà paralizzato. Sono stati gli stessi medici dell’ospedale San Camillo di Roma a dire chiaramente che per il ventenne di Treviso, ferito a colpi di pistola sabato notte nella città capitolina per un drammatico scambio di persona, non ci sono speranze che torni a camminare.

LEGGI ANCHEGiovane nuotatore veneto ferito a colpi di pistola

I medici: “Non ci può essere una ripresa del movimento dele gambe”

Come riportato da Gazzetta.it, il chirurgo che ha operato Manuel, Alberto Delitala, ha riassunto la situazione: “Nonostante la decompressione del midollo, il midollo non conduce. Abbiamo effettuato uno studio bioelettrico che ha evidenziato una lesione midollare completa. E questo ci porta a dire che con le attuali conoscenze della scienza neurologica non ci possa essere una ripresa del movimento delle gambe”. I medici hanno affermato che “il decorso post operatorio è soddisfacente, i parametri cardiorespiratori sono buoni, anche se è ancora troppo presto per poter sciogliere la prognosi”. Se non ci dovessero essere complicazioni, Manuel sarà trasferito in una clinica per la riabilitazione.