L’anziana vittima è stata aggredita mentre si trovava in una panchina al parco. Il cittadino marocchino era già noto alle Forze dell’Ordine

Marocchino aggredisce anziana in un parco a Porta Vescovo

È finito in manette con l’accusa di lesioni personali F.M., il cittadino marocchino che, ieri pomeriggio, ha aggredito una 74enne all’interno dei giardini Baden Powell di Porta Vescovo. L’arresto è scattato a seguito della richiesta di aiuto pervenuta, poco dopo le ore 14.30, alla Centrale Operativa della Questura.

L’aggressione in pieno giorno

La vittima, italiana residente a Verona, riferiva agli agenti di essere stata picchiata da un giovane straniero, mentre si trovava nel parco insieme ad un amico. Gli operatori della “Squadra Volanti”, immediatamente raggiunto il luogo indicato, hanno prestato i primi soccorsi all’anziana donna che, ansimando per il dolore, lamentava delle forti fitte al gomito del braccio sinistro. Vista la gravità della situazione, i poliziotti hanno subito contattato gli operatori sanitari del 118 per il trasporto della vittima, in evidente stato di sofferenza per le percosse subite, presso l’Ospedale di Borgo Trento.

Picchiare senza motivo

Nel frattempo, gli agenti sono riusciti ad individuare il cittadino extracomunitario responsabile dell’aggressione che, poco lontano, stava ancora litigando con l’amico dalla parte lesa. Una volta bloccata la lite, gli operatori di Polizia hanno raccolto le testimonianze dei presenti che hanno confermato la versione resa, successivamente, della vittima: secondo la ricostruzione dei fatti quest’ultima, seduta tranquillamente su una panchina del parco, era stata avvicinata dal cittadino extracomunitario che, senza apparente motivo, dopo essersi rivolto a lei con parole ingiuriose, aveva inspiegabilmente iniziato a picchiarla. Alcuni dei presenti hanno, inoltre, affermato di aver visto lo straniero provare ripetutamente, prima dell’aggressione, ad attaccare briga con diverse persone presenti nei giardini.

Leggi anche:  Donna cade in montagna durante un'escursione

Marocchino già noto alle Forze dell’Ordine

A suffragio delle dichiarazioni raccolte, gli uomini delle Volanti hanno riscontrato che il cittadino straniero, già noto alle Forze dell’Ordine, era già stato implicato, in passato, in episodi di violenza e indagato, in diverse occasioni, per i reati di Resistenza a Pubblico Ufficiale e Lesioni Personali. L’uomo, arrestato e trattenuto presso gli Uffici di Polizia, è comparso questa mattina davanti al giudice che, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Verona e Provincia.

L’anziana, cui è stata diagnosticata la frattura del gomito, dopo le cure necessarie, è stata dimessa con 30 giorni di prognosi.