Monossido di carbonio, un morto a Sant’Ambrogio di Valpolicella. La tragedia sarebbe dovuta ad un braciere sistemato in bagno.

Monossido di carbonio, un morto a Sant’Ambrogio di Valpolicella

Erano da poco passate le 3,50 di questa mattina quando personale dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Bardolino è intervenuto per presunta presenza di monossido in abitazione.

L’allarme dal 118

A dare l’allarme il personale Suem 118, che intervenuto a Sant’Ambrogio di Valpolicella, ha constatato il decesso un uomo di circa 48 anni che dimorava all’interno dell’appartamento.

La tragedia per un braciere

I pompieri intervenuti per effettuare delle verifiche, con strumentazione idonea a determinare la presenza di monossido, hanno rilevato che vi era presenza di tale gas oltre ad aver riscontrato la presenza di un braciere nel locale bagno e verificato che la via di ventilazione dei locali era ostruita. Sul posto, oltre al 118, anche i Carabinieri della locale stazione.