Cronaca regionale24 Agosto 2018

Omicidio Manuela Bailo

Convalidato il fermo per Fabrizio Pasini che ha ucciso l'amante con un'arma bianca. Proseguono le indagini e lui rimane in galera.

Omicidio Manuela Bailo. Convalidato il fermo per Fabrizio Pasini che ha ucciso l’amante con un’arma bianca.

Si è tenuta oggi, venerdì 24 agosto, la conferenza stampa di convalida del fermo per l’omicidio di Manuela Balio. Come riporta Brescia Settegiorni, l’accusa contro Fabrizio Pasini è quella di omicidio volontario, ad uccidere la donna è stata un’arma bianca.

Manuela Bailo

“L’assassino si è allontanato tranquillamente dopo l’omicidio, senza dimostrare nessun turbamento, neanche dopo i fatti – hanno spiegato gli inquirenti – Ha fatto tutto con lucidità mentale in netta contraddizione con il racconto dell’incidente. A seguito dell’omicidio, Pasini ha fatto inoltre fatto credere che la donna fosse ancora in vita”

L’arma e la corsa in ospedale

A provocare la morte non è stata una caduta dalle scale. La donna è stata uccisa con un’arma bianca, forse un coltello (a punta o da taglio), ma al momento questa non è ancora stata trovata che le ha reciso la carotide. Non ancora rinvenuti: arma, borsa e cellulare della vittima. Pasini ha affermato di aver gettato nel lago d’Iseo il telefonino dell’amante. L’uomo si è anche recato al pronto soccorso la no notte in cui Manuela è morta, per una frattura al costato. I due sono usciti insieme dalla casa di via Allende per recarsi agli Spedali Civili e, sempre insieme vi hanno fatto ritorno poco prima delle 4. La morte di Manuela è avvenuta tra le 4 e le 6 del mattino, nella notte tra sabato 28 e domenica 29 luglio.

Leggi anche:  Famiglia in difficoltà sul Monte Baldo: salvati dai soccorsi

GUARDA QUI TUTTI I VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA SULL’OMICIDIO DI MANUELA BAILO.

Movente incompatibile con le prove

Al ritorno dalle vacanze, domenica sera, dopo 23 giorni, il quarantottenne di Ospitaletto ha confessato davanti alle prove schiaccianti in possesso degli inquirenti. La ricostruzione dei fatti è però tuttora poco attendibile. Mancano ancora diversi pezzi del puzzle e le indagini continuano. Il fascicolo resta aperto, ma l’esito completo dell’autopsia potrà chiarire altri aspetti.

L’ULTIMO VIDEO CHE RIPRENDE MANUELA VIVA E DEL SUO ASSASSINO

Un gentile pensiero pubblico per la famiglia Bailo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *