Operazione antimafia in Veneto 33 arresti. Zaia: “Questi figuri devono capire che il Veneto è terra di onestà e di legalità”.

Operazione antimafia in Veneto 33 arresti

Una vasta operazione antimafia è in corso dalle prima luci dell’alba in Veneto: sarebbero state spiccate 33 ordinanze di custodia cautelare. I reati contestati sono associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, violenza, usura, sequestro di persona, riciclaggio, emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

Il commento del presidente della Regione

“Mentre attendiamo i particolari, che verranno resi noti più tardi, è già chiaro che siamo di fronte a una nuova importante operazione contro la criminalità organizzata nel Veneto. Una conferma, se ce ne fosse ancora bisogno, dell’efficienza della Procura Distrettuale Antimafia di Venezia guidata da Bruno Cherchi e del coordinamento delle forze dell’ordine sul campo, che ci regalano questa belle notizie. La giornata comincia bene”. Lo dice il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, appresa la notizia di una vasta operazione contro la ‘ndrangheta in Veneto, nell’ambito della quale i Carabinieri di Padova e la Guardia di Finanza di Venezia stanno eseguendo decine di misure di custodia cautelare, con gravi accuse. “Che si tratti di criminalità organizzata o no – aggiunge Zaia – questi figuri devono capire che il Veneto è terra di onestà e di legalità, che non sopporta i delinquenti e che è supportata da Inquirenti e Forze dell’Ordine tenaci, preparati, duri quanto serve. Pane duro da masticare per il crimine, che lo sarà ogni giorno di più. Vale a dire tolleranza zero”.